AKIKO

KURODA

SOPRANO
Il primo suo incontro con la musica avviene all’eta’ di 6 anni, quando la maestra della scuola elementare, ravvisando in lei doti musicali ed artistiche a suo giudizio molto promettenti, le impartisce per due anni le prime nozioni di pianoforte e solfeggio. Parallelamente agli studi regolari al liceo continua la sua formazione musicale presso un’altra insegnante dalle quale riceve lezioni di canto e pianoforte. Giunta all’età di 16 anni prosegue lo studio all’Università della Musica Osaka Ongaku Daigaku sotto la guida della Prof. Suzuki con la quale affronta lo studio del canto, della letteratura musicale italiana e in particolare del lied tedesco . Durante il periodo universitario partecipa alla realizzazione di opere liriche quali Cosi Fan Tutte interpretando il ruolo di Fiordiligi, seguito da Le Nozze di Figaro in quello della Contessa e da Pagliacci in quello di Nedda. Dopo essersi laureata con il massimo dei voti, all’età di 23 anni ha il raro privilegio di ottenere una cattedra di canto presso la stessa Università, partecipando nel contempo a numerosi recitals in importanti sale quali Mainichi Hall, Osaka International Festival Hall, NHK TV. Si perfeziona in seguito con il Maestro Mario A. Barandoni, che vantava una prestigiosa carriera come pianista accompagnatore di numerosi grandi interpreti, il quale le trasmette la sua profonda conoscenza del repertorio operistico e cameristico italiano, rappresentando senz’altro il momento piu’ importante della sua formazione.
Vincitrice del concorso canoro più antico del Giappone, il Niichii Concour dell‘Associazione Culturale Nippo-Italiana patrocinato dal quotidiano Mainichi-Shinbun e dall’Ambasciata d’Italia, riceve una borsa di studio da Alitalia e Olivetti per perfezionare la sua arte in Italia, prima all’Accademia Chigiana di Siena con il Maestro Favaretto ed al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con Maria Carbone, ed al Centro di Perfezionamento del Teatro alla Scala di Milano con i maestri Ferrari e Pastorino, debuttando in seguito alla Piccola Scala in Laborintus di Luciano Berio, Piccolo Spazzacamino di Britten e Pesce d' aprile di Gino Negri. Premiata al Concorso Pucciniano della RAI-TV ed al Concorso Verdiano di Busseto, viene invitata dalla Kansai Opera per cantare in Bohème al Festival dell'Arte di Osaka in occasione del quale riceve la medaglia d'oro come migliore interprete di Mimi’. Dopo aver interpretato al Teatro Sociale di Mantova il ruolo di Liù in "Turandot", la sua carriera prosegue nei maggiori teatri italiani quali Teatro Carlo Felice di Genova (Mº Molinari Pradelli), Teatro alla Scala di Milano come Mimì in Bohème( Mº Muller) Teatro Regio di Torino( Mº Arena), Teatro Comunale di Firenze (M°Gavazzeni), Teatro Giuseppe Verdi di Trieste, Teatro di Udine Teatro Comunale di Reggio Emilia e Teatro Comunale di Modena col Mº Zedda, teatri di Foggia, Rimini, Benevento, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Regio di Parma , Teatro Goldoni di Livorno, Sferisterio di Macerata in Carmen con F. Cossotto come Micaela, ed esteri quali Teatro Liceu di Barcellona, Teatro Municipale di Valencia, Festival di Oviedo e di Bilbao, al Teatro Perez Galdos de Las Palmas de Gran Canaria, L'Aia (Olanda), Rijeka ( Croazia), Festival di Wengen (Svizzera),Deutsche Oper di Berlino, Staatsoper di Amburgo, Teatro dell'Opera di Francoforte con una importante produzione di Madama Butterfly diretta dal regista Harry Kupfer).
È protagonista di un concerto di arie alla RAI-TV italiana così come in altre apparizioni alla NHK-TV giapponese. Ioltre le sue interpretazioni di Butterfly sono state riprese rispettivamente dalla Televisione Bayerische Rundfunk di Munchen,con il baritono Herman Prey e dalla Televisione Spagnola assieme al tenore Giacomo Aragall dal teatro di Las Palmas. Dotata di una voce morbida e pastosa si e’ sempre distinta per l’interpretazione profonda e sentita dei suoi personaggi ai quali da vita con grande emozione e raffinata musicalità. Ha potuto comunicare la propria esperienza professionale come docente in diversi Masterclass in Italia (Accademia di Pisa ) e in Giappone (New National Theater di Tokyo, Tokyo Metropolitan Theatre, Tokyo National University of Fine Arts & Music, Kunitachi College of Music).